Schläppi

Schläppi 6000 Aloof

aloof and noble mannequins 12

Bonaveri presenta una nuova collezione di manichini destinata ad aggiungere ancora una volta una nota di glamour e femminilità nelle vetrine delle maison. Si chiama Aloof, ed è realizzata in collaborazione con Emma Davidge.

Partendo dallo studio delle collezioni d’archivio della serie Schlappi degli anni sessanta, la Davidge ha riletto e interpretato quelle figure caratterizzate da arti e dita particolarmente allungate, pose esagerate, espressioni dei visi essenziali e una pronunciata inclinazione del collo.

A queste silhouettes ha poi donato la femminilità e dolcezza degli atteggiamenti tipica dell’estetica degli anni ’50, delle modelle che sfilavano negli atelier dell’epoca e del lavoro di alcuni grandi fotografi come Cecil Beaton e Richard Avedon.
Da ciò deriva il senso teatralità di Aloof, sia quando i manichini vengono impiegati da soli, che nelle costruzioni più numerose, nelle quali le figure sembrano specchiarsi le une nelle altre.

Altezza, fluidità ed eleganza senza tempo rendono questa collezione versatile: ideale per la haute couture così come – grazie alle perfette proporzioni e vestibilità – per il prêt a porter.

La collezione si compone di 9 figure femminili, dove le figure singole si distinguono per presenza scenica e autonomia espressiva, nel loro insieme sono state pensate per creare dialoghi tra pose: offrendo al visual e allo stilista l’opportunità di combinare le figure in maniera molto versatile, ottenendo ogni volta una nuova storia

DIETRO LE QUINTE

Curioso di sapere come è nata Aloof? Scoprilo nel nostro dietro le quinte.

Otherwise known as Aloof, Schläppi 6000 is a female mannequin and bust form collection with a strong Schläppi heritage.

Aloof’s forms and poses are an essential element of the design, inspired by the fashion imagery of Avedon and Beaton. Aloof comes alive by being able to replicate this major period of fashion history. We connect with Aloof by recognising this heritage and find her shapes both inspiring and memorable.

Aloof has been used by many of our clients, most recently for Shanghai TangGuo Pei Legend exhibition in Melbourne and Burberry’s ‘Here We Are’ exhibition in London.

See many more examples of Aloof in use on our blog.