BNATURAL

Bonaveri presenta il primo manichino in BPlast® e BPaint®

Dalla canna da zucchero nasce una plastica naturale, da fonte rinnovabile, biodegradabile. Dalla natura nascono i colori.

INSPIRAZIONE

Abbiamo sognato ad occhi aperti un modo diverso di fare le cose che amiamo.

Abbiamo scelto la canna da zucchero per creare una plastica naturale. Il sole, il vento, l’acqua l’hanno fatta crescere per donarci ossigeno; la ricerca l’ha trasformata in BPlast® per farne manichini.

Maneggiati da mille mani, indosseranno abiti, abitando le vetrine dei negozi per mostrare al mondo la bellezza della moda. E quando - alla fine di un lungo viaggio – cederanno il passo a nuove figure, quei manichini torneranno ad essere aria, acqua, vento, calore… biodegradando per alimentare un nuovo ciclo.

BPLAST

Il BPlast® è una bio plastica composta per il 72% di un derivato della canna da zucchero.

La produzione dei manichini in BPlast® consente di ridurre le emissioni di CO2 rispetto alle plastiche di origine petrolchimica comunemente impiegate.

Informazioni Tecniche per BPLAST®

I manichini in BPlast® sono verniciati in BPaint® - scopri di più

BPAINT

I manichini in BPlast® utilizzano vernici BPaint®

Una gamma di colori realizzati in esclusiva per Bonaveri con resine ed oli al 100% di origine vegetale; tensioattivi privi di fosforo; solvente di origine vegetale ottenuto al 100% da bucce di arancia; essiccante privo di sali di cobalto e nafta.

Informazioni Tecniche per BPlast®

Perché le mode passano, ma la natura resta.

La ricerca della qualità è da sempre al centro del nostro lavoro.

Non ci può essere qualità senza responsabilità. Con questa consapevolezza, nel 2012 abbiamo avviato un progetto di ricerca dedicato a ridurre le emissioni di CO2 e l’impronta ambientale della Bonaveri.

Per questo abbiamo incaricato il Politecnico di Milano di svolgere l’analisi ciclo di vita dei nostri manichini, esaminando e misurando l’impatto di ogni singola fase del nostro lavoro: dalla pre-produzione alla produzione industriale, dall’imballaggio alla spedizione dei prodotti in giro per il mondo.

Sulla base di questi risultati abbiamo definito una strategia dedicata ad agire sui fattori responsabili del maggior impatto ambientale dei nostri prodotti: la materia prima e il fine vita.

bonaveri_bambo_zoon-copy

La filiera e il sistema di produzione BONAVERI sono stati controllati secondo i principi del GCC di Eco-Age dedicati a valutare e misurare il rispetto dei principi di sostenibilità etica, ambientale e sociale.

E’ stato un percorso difficile e pieno di sorprese, ma grazie a impegno e competenza siamo oggi in grado di offrire ai nostri clienti un prodotto egualmente sostenibile quanto esteticamente ineccepibile.

BPlast e BPaint non sono un punto di arrivo, ma un primo passo verso un modo diverso di concepire il nostro lavoro, per coniugare etica ed estetica e testimoniare che un futuro diverso è possibile.

Perché le mode passano, ma la natura resta.

INFORMAZIONI TECNICHE

BPLAST
BPAINT
Life Cycle Assessment
BPLAST

4 anni di ricerca hanno portato a selezionare e registrare un biopolimero in PLA come il materiale più adatto al processo produttivo dei manichini. Il BPlast® è una bio plastica composta per il l’72% di un derivato della canna da zucchero che ha ottenuto la certificazione OK BIOBASED 3 stelle dall’ente di certificazione belga Vinçotte.

La produzione dei manichini in BPlast® consente di ridurre le emissioni di CO2 rispetto alle plastiche di origine petrolchimica comunemente impiegate.

bplast0-5
S0596_OKbiobased_3
BPAINT

BPaint® è la prima vernice biocompatibile composta esclusivamente da sostanze organiche rinnovabili. BPaint® è composta al 100% da materie prime di origine naturale. Nella sua formulazione non è stato ammesso l’utilizzo di sostanze che provengano dal petrolio, neanche in basse concentrazioni. Ciò rappresenta un’innovazione assoluta per la possibilità di utilizzare vernici naturali con le stesse performance di qualità di quelle a base petrolchimica. BPaint® contiene:

  • resine ed oli di origine vegetale
  • tensioattivi di origine vegetale che non contengono fosforo
  • solvente di origine 100% vegetale ottenuto da bucce d’arancia con sistemi fisici
  • essiccante privo di sali di Cobalto e nafta, basato su una nuova tecnologia in acqua.
bpaint0-5
S0596_OKbiobased_4
Life Cycle Assessment

Il Politecnico di Milano - Gruppo di Ricerca DIS - Design and system Innovation for Sustainability - Dipartimento DESIGN LeNS – the Learning Network of Sustainability –ha condotto l’analisi del ciclo di vita dei manichini – per la mappatura dell’impronta ambientale della Bonaveri e la definizione di tempi e strumenti per ridurla progressivamente.

Il gruppo di ricerca coordinato dal Professor Carlo Vezzoli, ha operato seguendo la metodologia della Life Cycle Assessment (LCA | norme ISO della serie 14040, 14044, 14045, 14047, 14048, 14049) che permette di individuare i diversi impatti in relazione alle fasi e ai processi del ciclo di vita del sistema-prodotto prescelto.
La valutazione di impatto ambientale in particolare è finalizzata a porre le basi per la definizione degli indicatori di priorità di intervento progettuale.
Tali valutazioni sono state raccolte nel “Manuale di linee guida per la progettazione a basso impatto ambientale dei manichini Bonaveri” che il Politecnico ha redatto coerentemente con l’approccio progettuale del Life Cycle Design (LCD) e con la normativa ISO 14062 – Integrazione degli aspetti ambientali nella progettazione e nello sviluppo del prodotto.
L’obiettivo della Life Cycle Design (LCD) è di ridurre le risorse impiegate e le emissioni in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto (pre-produzione, produzione, distribuzione, uso e dismissione) in relazione all’unità funzionale.

DEFINIZIONE DELL’UNITÀ FUNZIONALE

Per svolgere l’analisi del ciclo di vita dei manichini Bonaveri è stata definita una unità funzionale, ovvero il servizio/funzione che il manichino fornisce. Questa permette il confronto in termini di impatto ambientale di sistemi differenti ma funzionalmente equivalenti; ovvero tutti i processi sono valutati in relazione a una funzione equivalente.

Nella LCA dei Manichini Bonaveri sono stati inventariati i processi di tutte le fasi del ciclo di vita.
In particolare nello studio i processi considerati sono i seguenti:

FASI DI PRE-PRODUZIONE E PRODUZIONE:

  • la produzione dei materiali
  • le lavorazioni dei suddetti materiali per trasformarli i componenti (anche quelle
    svolte esternamente all’azienda)
  • gli scarti di lavorazione
  • la dismissione degli scarti
  • il trasporto dei semilavorati (tra fornitori e Bonaveri).
  • la fase di distribuzione:
  • il ciclo di vita (pre-produzione, produzione, distribuzione e dismissione) degli imballaggi primari e secondari
  • il trasporto del prodotto finito dalla Bonaveri al magazzino indicato dal cliente e/o direttamente al luogo di uso del manichino (punto vendita e/o esposizione di vestiti)

FASI D’USO:

  • operazioni di servizio: manutenzione, intervento sul posto e riparazione, sostituzione in azienda, ovvero trasporti e ciclo di vita dei componenti sostituiti.

FASE DI DISMISSIONE:

  • i processi di trattamento a fine vita dei Manichini Bonaveri.
politecnico-logo