In America: An Anthology of Fashion

In scena al Metropolitan Museum of Art, fino al 5 settembre 2022, la mostra che attraverso “fermo immagine” cinematografici e tridimensionali racconta la storia politica, stilistica e culturale americana. I manichini Bonaveri scelti per accompagnare gli abiti in questo viaggio tra cultura e bellezza.

Mostre del Museo | new york | The Met Museum

“In America: An Anthology of Fashion”: a New York la seconda parte della mostra che esplora la moda americana e la sua storia

Scritto da Marzia Ricchieri | 31 Ottobre 2022

New York | Un’immersione nella storia: abiti che sono racconti di epoche e tempi remoti. La mostra di quest’anno del Costume Institute, nella suggestiva cornice del Metropolitan Museum of Art di New York, celebra la moda americana, sfaccettata e diversificata come gli Stati Uniti e le molteplici culture che ne fanno parte.

L’esposizione “In America” è un’indagine del significato profondo dell’American fashion: frazionata in due parti, “In America: A Lexicon of Fashion” e “In America: An Anthology of Fashion”, è stata inaugurata il 18 settembre 2021 e rimarrà aperta fino al 5 settembre 2022.

La prima parte della mostra, inaugurata a settembre, celebra il 75esimo anniversario del Costume Institute e stabilisce, nell’Anna Wintour Costume Center curato da Andrew Bolton, un moderno vocabolario della moda americana. La seconda parte, inaugurata il 5 maggio 2022, è frutto della collaborazione tra il Costume Institute e l’American Wing. Si tratta dell’ultima puntata della trilogia di mostre del Costume Institute esposte in sale d’epoca, in un’esplorazione del ruolo della moda in America.

La mostra presenta abiti maschili e femminili dal XVIII secolo a oggi, proponendo una panoramica di oltre 300 anni di vita domestica americana e raccontando una varietĂ  di storie: da quella personale a quella politica, da quella stilistica a quella culturale, da quella estetica a quella ideologica. L’esposizione riflette su queste narrazioni attraverso una serie di “fermo immagine” cinematografici prodotti in collaborazione con importanti registi americani: mise-en-scènes che esplorano il ruolo dell’abito nel plasmare l’identitĂ  americana.

Sono i manichini dell’italiana Bonaveri a dar vita alla narrazione, interpretando gli abiti e guidando i visitatori alla scoperta di storie e suggestioni. Le figure delle collezioni di manichini Bonaveri, per la maggior parte femminili, si caratterizzano per le forme artistiche, nelle quali la personalità scaturisce da dettagli minimi, nella misura del gesto, dalle armonie profonde.

In America: An Anthology of Fashion
La mostra è l’esplorazione di un periodo di tempo che va dal 1670 al 1915. La sala di ritiro Shaker degli anni Trenta dell’Ottocento esplora le caratteristiche dell’abbigliamento americano attraverso il lavoro di Claire McCardell. Un salotto del XIX secolo proveniente da Richmond, Virginia, presenta gli intricati disegni di Fannie Criss, un’apprezzata sarta locale attiva a cavallo del XX secolo. Il murale panoramico di Versailles di John Vanderlyn del 1819 fa da sfondo alla rievocazione della storica “Battaglia di Versailles” del 1973, che oppose gli stilisti americani alle loro controparti francesi. Un salotto del XX secolo, progettato da Frank Lloyd Wright, mette in evidenza gli abiti architettonici di Charles James per esaminare le nozioni di genio creativo e le tensioni tra artista e mecenate.

Iscriviti al Blog Bonaveri

Rimani in contatto con notizie e aggiornamenti dal nostro mondo di vendita al dettaglio, arte e moda.

Newsletter Form IT

N:B: We will send you an email describing how to activate your newsletter subscription.
Torna in alto