La mostra di Bulgari “The Art of Craft” va in scena all’Expo Dubai 2020

All’Expo Dubai 2020, in mostra l’arte di Bulgari. Ad accompagnare il racconto i manichini sostenibili Schläppi 2200 di Bonaveri

All’Expo Dubai 2020, in mostra l’arte di Bulgari. Ad accompagnare il racconto i manichini sostenibili Schläppi 2200 di Bonaveri

Collezioni in primo piano
Marzia Ricchieri | 25 Gennaio 2022

Dubai, 13 dicembre 2021 – Inaugurata al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai la mostra di Bulgari The Art of Craft – The Glamour of Italian Excellence: 60 creazioni d’archivio di Bulgari dialogano con 21 abiti dei grandi maestri della moda italiana . Ruotando attorno al suggestivo motto dell’evento, “Beauty Connects People”, il concetto italiano di Bellezza prende vita come un’armonia di visioni e forti influenze di una tradizione secolare, sempre pronta alla sperimentazione.  L’iniziativa è promossa con il patrocinio del Ministero della Cultura italiano. L’Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, Nicola Lener, e Paolo Glisenti, Commissario Generale italiano per Expo 2020 Dubai, si sono uniti alla curatrice del marchio Bulgari Lucia Boscaini per l’evento inaugurale.

Presentata in un maestoso allestimento verticale su tre livelli di oltre 8 metri di altezza, il racconto della mostra parte dagli anni ’50 fino ad arrivare agli anni 2000, ed è arricchito dagli scatti artistici e di lifestyle delle principali pubblicazioni di moda. Muovendosi dall’alto verso il basso lungo la passerella del Padiglione Italia, il visitatore si immerge, scoprendo gradualmente le creazioni esposte in un viaggio tra passato, presente e futuro.  Dall’artigianato squisito ai materiali insoliti, dalle linee impeccabili al design innovativo, la selezione di gioielli e abiti mette in mostra gli aspetti chiave che hanno reso il Made in Italy inimitabile e universalmente amato. Gli allestimenti espositivi offrono istantanee di stile e tendenze di epoche diverse, creando un suggestivo affresco all’insegna dell’eccellenza italiana.

Per i gioielli Bulgari, la selezione esposta mette in mostra celebri accostamenti cromatici con pietre taglio cabochon, forme geometriche accattivanti e volumi decisi. Naturalmente non si dimenticano le sinuose creazioni serpentiformi e la rivisitazione contemporanea della storia con gioielli che montano monete antiche, ancora oggi tra le icone più amate del Brand.

Accanto ai gioielli, in mostra una serie di prestigiosi capi Haute Couture: gli abiti di Schubert, Sorelle Fontana e Gattinoni richiamano le atmosfere oniriche della Dolce Vita. I colori vibranti di Pucci e Galitzine riportano l’energia degli anni ’60, mentre la voglia di sperimentare degli anni ’70 rivive attraverso la ricerca progettuale di Mila Schön con richiami all’arte e le tonalità vibranti di Renato Balestra. L’ottimismo e l’esuberanza degli anni ’80 si vestono dello stile futuristico di Krizia e del divertimento irriverente di Moschino. Il minimalismo lussuoso di Giorgio Armani e il sapiente eclettismo delle pellicce Fendi dominano la narrazione degli anni ’90. Poi ci sono le linee scultoree essenziali dell’haute couture di Roberto Capucci e l’equilibrio tra materia e forma di Gianfranco Ferré. Gli anni 2000 sono scanditi dal fascino mediterraneo di Dolce & Gabbana, dal glamour sofisticato di Valentino, dai volumi opulenti di Giambattista Valli e dai raffinati richiami al folklore di Antonio Marras. L’istantanea degli ultimi dieci anni rivela un connubio di innovazione responsabile e tradizione attraverso le creazioni di Fausto Puglisi, Stella Jean, Vivetta e Marco De Vincenzo. I manichini che espongono i capi, realizzati da Bonaveri, sono realizzati con materiali biodegradabili nel rispetto della particolare attenzione riservata alla sostenibilità dal Padiglione Italia.

Lucia Boscaini, Bulgari Brand Curator, ha così commentato: “Questo viaggio nell’evoluzione stilistica della moda è perfettamente in sintonia con l’evoluzione del gioiello: dagli anni Cinquanta alle creazioni più recenti, i visitatori possono sperimentare come è cambiato il gusto insieme a volumi, forme e materiali, con una continua ricerca accesa da una grande maestria artigianale. Da qui il titolo ‘L’arte del mestiere'”.

Iscriviti al blog di Bonaveri

Rimani in contatto con notizie e aggiornamenti dal nostro mondo di vendita al dettaglio, arte e moda.

.


N:B: We will send you an email describing how to activate your newsletter subscription.
Torna su